Noi due

Vivere una storia d’amore richiede coraggio e attitudine al rischio, perchè in amore il rischio della perdita è inevitabile.

Abbiamo avuto coraggio.

Abbiamo dimostrato di avere attitudine al rischio.

… abbiamo perso.  😦

Annunci

15 thoughts on “Noi due

    • E’ verissimo quello che affermi. 😦
      Purtroppo la sofferenza non la metti mai in conto. All’inizio di un rapporto pensi “…c’è tanta condivisione, complicità, ci saranno tanti passi da percorrere uno vicino all’altro, mano nella mano, basteremo noi a riempire il nostro universo, senti le farfalle nello stomaco e i giorni sono vestiti dall’arcobaleno”. Poi… qualcosa scricchiola, all’inizio è appena impercettibile ma via via sempre più assordante. Non senti più la sua mano nella tua, quel passo non ti accompagna più, spariscono i progetti di vita, non ci sono farfalle nè arcobaleni a farti volare in alto. E ti ritrovi al punto di partenza con in tasca un’esperienza in più e qualche lacrima in meno.
      Mi butto a capofitto in tutto ciò in cui credo ed a volte non mi accorgo che “sì … è una bella piscina, ma… senz’acqua”. E ne esco puntualmente con un bel bernoccolo stampato sulla fronte.
      Eppure ho un ottimismo innato, ho voglia di credere che dietro l’angolo possa esserci una nuova occasione, una nuova avventura da vivere, forse non sarà la proverbiale mezza mela ma un frutto capace di generare con me un’alchimia di insolito sapore.
      In fondo non scrivo che: “… a fine binario posso ancora ricominciare?” 🙂

      Mi piace

      • Tesoro finchè c’è vita c’è speranza non si dice così?… è difficile incontrare l’amore come vogliamo e come lo desideriamo,ci dobbiamo adattare alla persona che amiamo senza cercare di cambiarla……purtroppo sono esperienze che le abbiamo vissute tutti…..mi piacerebbe sapere di più di te, sei una bella persona, intendo non i fatti tuoi, ma dove vivi e la tua età …. un bacione …..Sara

        Mi piace

        • Certo, certo Sara … c’è speranza. Io non ho mai inteso cambiare né modificare le persone che hanno fatto un tratto di strada con me. Le ho mantenute intatte nel tempo per come le ho accettate quel primo giorno: abbiamo preso tutto l’uno dall’altro e siamo andati insieme incontro alla vita, con naturalezza. L’amore, la passione che bruciava nei primi tempi della conoscenza ha lasciato il posto a qualcosa di diverso, una grande complicità e poi una tenerezza senza pari.
          Ciò che però ho mantenuto intatto io, non lo ha fatto la Vita. Ci sono “variabili” che non puoi prevedere, sono sopravvenienze passive che portano fuori dai binari ed a quel punto le strade non sono più parallele. Quattro orme che appartenevano al passato diventano due passi nel presente, matematicamente persi quei due passi diventano due impronte fossili. Le sue o forse le mie.
          Io e te Sara abbiamo molte cose in comune, io ho il sud nelle ossa grazie ai miei familiari, per lavoro mi muovo in tutta Italia, preferibilmente quella centrale 🙂 Scriverò qualche racconto su di me, al più presto.
          Sai… mi sembra di parlarti sedute su un divano davanti ad una tazzina di caffè …. ed è bellissimo! 😆
          p.s. un bacione anche a Te, molto prima di Banderas … ovvio! 😉

          Mi piace

  1. Se hai amato non hai comunque perso: l’esperienza dell’amore, per quanto possa durare, ti lascia sempre più ricchezza di quello che puoi pensare. Nel bellissimo film “Viaggio in Inghilterra” il protagonista ad un certo punto dice: “Il dolore di oggi fa parte della felicità di ieri”. Se ci pensi bene non può che essere così: la felicità non può durare in eterno anche perchè la vita stessa nella terza dimensione non è eterna. Anche il più grande ed inestinguibile amore ad un certo punto sfocierà in un dolore. Anche la coppia più innamorata ed affiatata ad un certo punto si separerà perchè uno dei due proseguirà il suo cammino in un’altra dimensione. Io l’ho vissuto dopo soli 18 anni. Mio papà recentemente ha vissuto questa cosa perdendo mia mamma dopo 60 anni di matrimonio. Sono certo che anche lei ha sofferto per questo distacco ma, appunto, il dolore di oggi fa parte della felicità di ieri…
    Quello che è importante è non dimenticarsi di quella felicità vissuta, con la coscienza che che tutto può succedere e qualcosa di buono succederà ancora.
    Un abbraccio
    Claudio

    Liked by 1 persona

    • Hai lasciato parole che toccano qualche corda ancora tesa. Ogni tanto fa male.
      Razionalmente so bene che nulla è per sempre ma a volte al cuore piace crederlo
      … e un pochino pure a me quando la testa non è in ascolto!
      E va bene… “nulla è per sempre“.
      Claudio… posso aggiungerci “a volte?
      Ricambio l’abbraccio 🙂

      Mi piace

      • Beh… si può anche abbracciare il concetto che il tempo non esiste, è solo una convenzione inventata dagli uomini nella loro limitata comprensione.
        Per cui possiamo ben dire che ogni istante è un “per sempre”. Si tratta di vivere nel “qui ed ora”, facendo di ogni istante una vita intera.
        E’ così che si capisce anche quanto sia sciocco arrabbiarsi, urlare e maledire: si stanno sprecando vite intere in ogni istante.
        Anche piangere, forse, è inutile perchè si sprecano possibili momenti di gioia vivendo un dolore di momenti passati. Purtroppo non è così facile ed io, anche se sono passati quattro anni e mezzo, ancora non ho smesso di sprecare momenti di gioia piangendo sul passato anche se ora ho la grande fortuna di poter condividere questi momenti di spreco con un nuovo amore, con la quale condivido anche i suoi momenti di dolore.
        Per cui si: puoi aggiungere “a volte” e riposare il cuore in questa culla vellutata…
        Un sorriso
        Claudio

        Mi piace

  2. … allora lo aggiungo fintanto “che mi si vede il bernoccolo sulla fronte” 😦 (in fondo non resterà mica “ad imperitura memoria”) 🙄
    La vita regala tante possibilità, spetta a noi saperle cogliere lasciandoci sorprendere ancora… e tu me lo stai insegnando.
    Un bel sorriso anche a te 🙂

    Mi piace

  3. Intanto Hai Amato, e sei stata amata.
    1 a 1 e si riparte ………. perchè la cosa certa che sappiamo che è sempre e cmq bello Amare.
    Bel blog complimenti A Fine Binario

    Mi piace

  4. Carissima ero davanti al PC e chissà perché ho buttato l’occhio in post molto vecchi. Dimmi che qualcosa è cambiato e che quella speranza di una nuova felicità oggi è diventata realtà. Io ho incontrato il mio Lui quando avevo 22 anni. Ricordo le grandi emozioni che mi ha dato. Grandi passi insieme sono stati fatti ma oggi non è più la stessa cosa. L’amore travolgente è sparito, è rimasto qualcosa di tranquillo ma io, cara Affy, tranquilla non lo sono affatto. Vorrei viaggiare, mi piace sognare e Lui mi frena. Non è più la stessa cosa ed in cuor mio non lo accetto. Un bacione carissima amica.

    Liked by 1 persona

    • Cara Bea, da allora per me le cose non sono cambiate, in parte sicuramente per colpa mia in quanto sono diventata più selettiva. Penso sempre che una persona accanto deve costituire un completamento e non un peso, deve essere condivisione ed insieme dovremmo bastarci, se viceversa dev’essere un’appendice negativa alla vita io preferisco restare sola, se devo star male mi basto così, senza aggiunte.
      Mi spiace leggere tra le righe una tua velata tristezza. Il cammino nella vita è tortuoso e non sempre il passo procede alla pari, qualcuno prima o poi resta ferito soprattutto quando non si capisce la necessità di rinnovare il concetto di coppia che la pubblicità ci mostra in continua felicità familiare.
      Qualche viaggetto ogni tanto te lo concedi, qualche sogno si avvera, coraggio Bea, la frenata non è del tutto radicale! 🙂
      Un bacio grande ♥

      Liked by 1 persona

      • Ciao carissima Affy sono d’accordo con te quando dici che preferisci star sola piuttosto che stare con una persona senza amarla però ad un certo punto occorre voltar pagina e guardare al futuro con ottimismo. Ti conosco virtualmente e mi sono fatta l’idea che tu sia una persona deliziosa. Per quanto mi riguarda nonostante non sia più giovanissima ho grinta e tanta voglia di fare e soffro quando vedo che il mio lui non sta al passo. Comunque è anche vero che è nel nstro DNA non accontentarsi mai. Un bacione Bea

        Liked by 1 persona

        • Ma io mi guardo intorno , ohhhh se mi guardo! Prima o poi la mezza mela la trovo sai? Devo solo aspettare la stagione giusta ….
          Non ci accontentiamo, è vero, è nella nostra natura, in quei neuroni che scalcitano senza sosta e che ci fanno pensare sempre troppo!
          Un bacione anche a te ❤

          Liked by 1 persona

Il tuo commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...