Un sogno da realizzare

Se ho voglia di scrivere qualcosa non c’è momento migliore della sera quando anche l’ombra delle case si allunga e copre i colori del giorno. E allora …

mi siedo dietro la scrivania all’angolo, accendo il monitor del computer e sul desktop appare quel panorama da sogno. E c’è sempre una battuta d’arresto …

il sonno perso dentro notti troppo lunghe, il dito che scorre sul video a tracciare un filo invisibile. Un filo che ci lega, ci tiene ancora insieme. Tiro subito via il dito e …

è stato un attimo volarti dentro. Sono piccole cose, sono i pensieri che arrivano a segno, sono quei quattro minuti di una canzone in cui passa una vita, quel pensiero fisso che la vita sia in fondo un gioco delle parti. Già …

sul desktop ho un panorama che raffigura l’aurora boreale. Tu me la indicavi con un’occhiata obliqua e, con quella voce particolare ormai sfiatata come gnaulìo di un gatto,  dicevi: “noi due in questo posto ci andremo presto”. Presto …

un progetto che non abbiamo mai concretizzato.  Mi consolo con la frase che si dice sempre quando muore una persona cara e tu rimani in vita e non capisci come possa essere possibile. Eppure se in me qualcuno trova qualcosa di buono …

quel buono sei tu.

E così sono andata in un’agenzia di viaggi ed ho chiesto dettagliate informazioni per poter andare a Capo Nord, in Norvegia, a vedere lo stesso panorama che ho sul desktop. Sembra che novembre sia un mese ideale ed io voglio festeggiare come avresti voluto tu il mio compleanno, anche se ho addosso la netta sensazione di chi sta per perdere da un momento all’altro ogni equilibrio.

Il gatto accanto a me gioca e infila gli artigli dentro un gomitolo di lana rosa. Io vorrei graffiare e lasciare segni che prudono e bruciano come quelli che sento ancora vivi dentro.

Ho tanta voglia di piangere Papà …

stasera proprio tanta.7034100-gattino-giocare-con-una-palla-di-lana

Il gatto e il gomitolo rosa

Annunci

70 thoughts on “Un sogno da realizzare

  1. Fallo! Ti sono accanto come non immagini… ma non preoccuparti, non stai perdendo l’equilibrio…. è il DOLORE per l’assenza! È capace di ogni cosa. Sai? Anch’io ho pensato più volte che magari in Australia,il mio Papà lo troverei. .. (mio papà essendoci vissuto per anni la considerava la sua seconda patria e vi era molto legato) FOLLIE,FOLLIE di un animo in pena, che si logora… ma poi ci si racconta delle storie e si va avanti, per forza!La vita è tanto bella quanto dura. Serena Notte Amica sempre+Caraxxx

    Mi piace

    • Grazie Marilena per le tue parole. Mi manca molto mio padre e certi giorni la sua assenza è particolarmente forte. Avevamo in testa di fare insieme quel viaggio ma il tempo non ce l’ha concesso, è purtroppo andato via prima di realizzarlo.
      Serena notte anche a te, grazie davvero.

      Mi piace

  2. Carissima, se ti fa bene piangere, fallo… io l’ho fatto leggendo questo dolcissimo e struggente post! So cosa vuol dire perdere una persona molto molto cara, ci sono passata due volte e la seconda non è stato più facile della prima… anzi, hai l’impressione che piano piano si faccia il vuoto intorno a te… Il tuo papà sarebbe stato molto fiero del tuo modo di scrivere così emozionante, poetico e sincero allo stesso tempo. Non mi vengono le parole giuste in questo momento, sono incerta se complimentarmi con la bravissima scrittrice o se confortare in qualche modo una persona così sensibile, un’amica… Se riesci a partire per la Norvegia e vedere un’aurora boreale vedrai che sarà un’esperienza indimenticabile e sentirai davvero il tuo papà vicino a te.
    Ehi, ma lo sai che anche il mio compleanno è a Novembre? 😉 Ti abbraccio forte.

    Mi piace

  3. Capisco la tua sensazione, ciò che provi. Capita lo stesso a che a me e non ti immagini i pianti che mi faccio in silenzio, non visto, in quell’angolo. Sono pianti liberatori, di tenerezza e malinconia, di amore eterno, di dolore. Ti capisco e anche se non ti capissi, lo immaginerei perché hai descritto nitidamente le tue sensazioni. Un abbraccio!

    Mi piace

    • Ti confesso che a mio padre ci penso tutti i giorni e in quell’angolino in silenzio spesso cade una lacrima.
      Ieri pensavo di scrivere un post completamente diverso poi è arrivato un ricordo ed ho preferito dargli voce.
      Un abbraccio anche a te Enrico e grazie per la Tua presenza 🙂

      Mi piace

  4. Ci sono
    7 meraviglie del mondo
    6 lati nell’esagono
    5 dita della mano
    4 petali del quadrifoglio
    3 oceani
    2 occhi
    ma sola una cosa è unica e veramente speciale …e quella cosa sei tu!!

    Mi piace

    • Ussignor Maxsorrento … 😳
      Tanto per uscire fuori da questo momento … sei forse di Sorrento? Te lo chiedo perchè è una città che amo, l’ho sempre definita una bomboniera e se capita l’occasione ci torno volentieri.
      Grazie per il commento che hai lasciato e per affacciarti di tanto in tanto in questo mio piccolo spazio.
      Ti auguro una buona giornata, con un bel sorriso 🙂

      Mi piace

    • Ciao dolcissima Sara 🙂
      Mio padre mi ha trasmesso un forte entusiasmo nei confronti della vita ed io cerco di mettercela tutta ma certe volte, pensando a lui, c’è sempre qualcosa che finisce dento l’occhio e …
      un abbraccio forte, amica cara 😉

      Mi piace

  5. Sono come te una scorpioncina dell’8 novembre con ascendente scorpione.
    Non immagini quanto io capisca quello che provi! Ho nel cuore lo stesso dolore che compirà 20 anni il 21 settembre.Avevo 40 anni ancora da compiere e non mi ero mai resa conto di quanto amassi mio padre,ma non avrei mai creduto che alle soglie dei 60 anni pensando a lui avrei pianto ancora come una bimba.
    Non ho mai fatto progetti con mio padre,mi sono sposata a 15 anni,ma era l’unico che riusciva a capire il mio stato d’animo semplicemente guardandomi in viso.
    Mi sento in colpa perchè dopo 20 anni non riesco ad andare al cimitero,mi rifiuto di pensare che lui sia li e mi illudo pensando che si trovi ancora a Bruxelles.
    Scusa questo mio sfogo,ma questo è il mese per me più crudele,un mese in cui ogni scusa è buona per piangere.
    Ti abbraccio forte forte cara e dolce Amica mia♥

    Mi piace

  6. Più del rimpianto per una vita spesa male, più del rimorso per la pena inflitta a un innocente, più del dolore per un amore spezzato, più del senso d’impotenza di fronte ad un evento ineluttabile, quello che angoscia fino a far mancare il fiato, è l’assoluta certezza, per quanto credenti possiamo essere, che mai più, in questa irripetibile esistenza, sentiremo “quella” sua voce … le sue emozioni nuove.

    Mi piace

  7. Amica mia dolcissima! ma che post struggente ma allo stesso tempo meraviglioso e pieno d’amore. Il tuo papà sarebbe stato orgoglioso di leggere il tuo blog. Orgoglioso di una figlia dolce e sensibile come te. Le tue parole gli sono arrivate dritte al cuore, non dubitarne. E il viaggio che desideravate fare, VI consiglio di farlo. Insieme. Il corpo fisico è importante, ma l’anima è essenziale. Il vostro legame non si è spezzato. Anzi, dalla terra arriva fino al cielo. Viaggia amica mia, e il tuo papà sarà sempre con te, ovunque tu vada. Io non ho questo rapporto profondo con mio padre, quindi dire che posso capirti mi è difficile. Al massimo posso solo immaginarlo e sei fortunata se hai avuto un papà così meraviglioso! Fatti forza amica mia. Lui, alla fine, non ti ha mai lasciata davvero. Baci grandissimi e un abbraccio ancora più grande! :-********

    Mi piace

    • Grazie amica cara. Mi hai lasciato un bel commento, davvero. 🙂
      Leggerti mi ha fatto come sempre tanto piacere perchè ti sento vicina e vera, mi dispiace che tu non abbia instaurato con tuo padre un rapporto profondo, credo che entrambi state perdendo reciprocamente qualcosa.
      Bacioni e ti auguro una felice sera 😉

      Mi piace

  8. vai, non perdere tempo, prenota e vai.
    tuo padre sarà lì con te quando starai guardando quel panorama e ti poserà una mano sulla spalla…… ♥

    aaaaahhhhhh mi fai venire in mente certe riflessioni tristi…..

    Mi piace

  9. Pingback: Arida e morbosa | Sono fuori di me e sto in pensiero perché non mi vedo tornare.#cit.

  10. Mi sono emozionata e mi riesce difficile esprimere la malinconica dolcezza con cui ti presenti in questo post.
    Si dice che il tempo è la miglior medicina, ma so per esperienza che col tempo finisce il dolore graffiante, la rabbia dell’assenza, il senso di abbandono, ma costante resta la presenza di ogni attimo, in cui dolcemente e malinconicamente il ricordo diventa parte della vita che conduci, ed ogni scelta, ogni occasione, si pensa “Lui avrebbe detto così, lui avrebbe fatto così, io faccio così perchè lui mi ha insegnato a fare così”.
    E negli anni è la costante amorevole compagnia che allontana la solitudine e sai che il tuo angelo non è andato via..
    Sento che sei una bellissima persona, una scorpiocina sensibile e di carattere allegro… parti, se potessi io lo farei subito e sempre.
    Miriam

    Mi piace

  11. a volte quando viene la malinconia per la mancanza di qualcuno credo che bisogna farsi invadere dal dolore per provare ancora qualcosa, ma a me succede spesso che dopo un brutto ricordo ne arriva subito una bello che mi fa sorridere nonostante le lacrime. spero che anche tu faccia lo stesso 🙂 buona domenica Kla

    Mi piace

    • Ebbene sì cara Kla, quando un dolore prende il sopravvento cerco di pensare ad un ricordo positivo che se proprio in quel momento non riesce a farmi sorridere riesce almeno ad allentare la tensione.
      Buona domenica e … buonanotte 😉

      Mi piace

  12. Ciao… Ho visto questo tuo post solo ora. Ho sonno ma volevo lasciarti qualche riga. Il sogno penso proprio che lo potrai concretizzare. Sono sicuro che quando sarai a capo nord, se fai silenzio nel tuo cuore, sentirai il tuo papà. Anche io quando sono abbastanza bravo da far silenzio dentro di me, sento la mia bimba. La cosa difficile è di imparare a dire grazie. Sempre e comunque…. Ma lo si capisce solo dopo. Buon viaggio e mi raccomando fai foto!

    Mi piace

    • Ciao Michele. Sì, imparare a dire “grazie” penso sia importante, impariamo a dirlo prima che sia troppo tardi.
      Se riuscirò ad andare in viaggio farò certamente delle foto e non sarò sola. Mio padre ci sarà.
      Grazie per il commento e buonanotte 😉

      Mi piace

  13. Ci sono pensieri che ti bloccano le parole, forse perchè quell’esperienza è ancora una ferita aperta … Mio padre se n’è andato alla fine del 2010 e ancora forse non mi rendo nemmeno conto che non c’è più, no, in certi momenti no, in altri c’è un vuoto grande… Vai a vederla quell’aurora, e portalo dentro di te fa che possa vedere attraverso i tuoi occhi, e se gli occhi non basteranno guardala con la vista dell’anima. e quel sorriso che apparirà disegnato nei colori del cielo, saprai che non è una visione, ma una certezza che ti seguirà per la vita… In punta di piedi … Buonanotte …

    Mi piace

  14. Quanta malinconia ! … E dolcezza !
    Bisogna abituarsi a nutrire la propria Anima di ricordi, di affetti di gioie che lentamente prendono il posto della realtà.
    La Vita in se è un passaggio effimero.
    Il resto è la nostra incommensurabile Grandezza !

    Un caloroso abbraccio.
    Ciao.

    Mi piace

  15. Ho una carezza per te, tienila da parte e, quando vorrai, immagina di sentire un tocco caldo e lieve che ti scivola sulla guancia, dita leggere che tolgono le lacrime. Se ancora hai ricordi e affetto, non lo hai perso, è solo la presenza fisica che se ne è andata… la bella persona che sei, ciò che esprimi, la gentilezza e la delicatezza che hai sono anche queste il segno della sua presenza. Davvero non sarai sola, quando farai quel viaggio. Un abbraccio e una buonanotte.

    Mi piace

  16. Ancora una volta mi trovo a ripetermi. L’articolo mi ha colpito profondamente, lasciandomi qualche secondo di stallo di fronte allo schermo per assaporare e rileggere le parole. Volevo capire se avevo letto bene, se avevo interpretato giustamente.
    L’Aurora Boreale, fantastica. Mi piacerebbe vederla. Forse è un sogno, ma almeno è una meta no?
    Un saluto,
    Zeus.

    Mi piace

Il tuo commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...