E se festeggiassimo insieme il primo semestre del blog?

Oggi “a fine binario” compie il suo primo semestre di vita e Fotograffio, il mio amico collega di lavoro ed altri amici e colleghi hanno deciso all’unanimità di festeggiare. Così, all’improvviso, a casa mia, stasera. Un pretesto in fondo per stare insieme.

E un paio di ore fa -con il prode di cui sopra, generalizzato agli atti- prima di andare a casa sono entrata al supermercato.

Vi racconto ….

Parcheggiata l’automobile siamo andati alla ricerca del carrello che puntualmente non si trova mai, l’unico libero cammina a sghimbescio, a ruote incrociate. Tu tiri da una parte e lui va da quell’altra in perfetta sincronia, cerchi di manovrarlo in avanti e lui va in diagonale, alla fine cedendo alla sua autonomia lo trascini tirandolo come fosse un trolley.

Va bè facciamo buon viso a cattivo gioco tanto prendiamo due o tre cose e usciamo subito.

Prima tappa: reparto frutta e verdura. Fotograffio decide di iniziare la cena con un aperitivo e quindi occorrono i limoni. In casa ce ne sono ma deciso che si cucinerà a base di pesce non sono sicura possano bastare e almeno un paio conviene prenderne. Prendo l’apposito sacchettino trasparente, m’infilo il guanto e Fotograffio mi fa segno che mi aiuterà a sceglierli lui. Dentro me penso pure che per due limoni, dicansi due di numero ma cosa vuoi scegliere figliolo, per fare il limoncello -va bene- avremmo scelto quelli bio non trattati ma per un aperitivo non meglio specificato penso che due comuni limoni possano tranquillamente andare, comunque il tempo lo abbiamo e così aspettiamo che la signora davanti a noi rigorosamente senza guanto e con una mole fisica che sovrasta il banco soddisfi la sua ricerca delle mele. Ne prende una, l’annusa, la guarda da ogni lato e poi la porge al marito che a sua volta le dà un ultimo sguardo prima di imbustarla. Per prendere cinque mele ci vogliono sei-sette minuti. Fotograffio assiste alla scena come seguisse un documentario e nel frattempo la signora passa alle banane. Scelta che si rivela subito difficoltosa ed ardua perchè non prende quell’agglomerato di cinque-sei banane tutte unite tra loro, no. Lei stacca una banana da ogni cespo, quella che le sembra la migliore, la più lunga e verde o  magari solo perchè ha il bollino blu e una ad una ne colleziona cinque, le porge al marito che diligentemente una ad una le imbusta. Mentre il marito inizia l’operazione pesatura della frutta la signora spulcia una pianta di lattuga foglia a foglia fino ad arrivare quasi al cuore, il marito davanti alla bilancia lancia un impropero. Fà segno alla moglie di raggiungerlo con un’altra busta trasparente perchè il picciolo di una mela ha tranciato la prima busta e il contenuto è fuoriuscito sparpagliandosi sul pavimento. Sembra di essere dentro un bigliardino tant’è che Fotograffio con abile mossa da fuoriclasse per cancellar il corpo del reato manda in buca un pomo sotto il bancone e chi s’è visto s’è visto … e ancor prima che la signora realizzi l’accaduto è già accanto al consorte porgendogli una nuova busta intonsa. Il marito ringrazia il mio amico ma guardo comunque Fotograffio malamente. Finalmente prendiamo i due limoni, pesiamo, prezziamo e via.

Seconda tappa: reparto salumi e formaggi. La signora che ci precede è quella di mezza età che esce di casa rigorosamente senza gli occhiali per la lettura da vicino. Uno spirito buono in fondo si trova sempre. Quindi prende la prima busta degli affettati che le capita a tiro e con un sorrisetto ammiccante ce la porge per leggerle il prezzo. Non le basta, ci chiede il peso. Glielo riferiamo e porgendole il pacchetto facciamo l’atto di andarcene. Non possiamo. La signora ci bracca e ci chiede di leggerle cortesemente gli ingredienti in quanto è allergica al lattosio. La nostra pazienza vacilla ma stoicamente Fotograffio comincia la lettura calmando in qualche modo l’invadenza della signora e ci avviciniamo così al banco dei formaggi. Il vecchietto è lì. Lo riconosci subito. Con mano tremolante dovuta sicuramente alla veneranda età si impossessa  di una confezione di robiola, l’osserva e poi la posa. Ne prende un’altra dal fondo dello scaffale, la legge e la posa nuovamente. E non si capisce se è lì per leggere la data di scadenza, il peso o il prezzo. Fotograffio dice che è un metodo per allenare la memoria, il vecchietto sta in realtà facendo una ginnastica mentale geriatrica. Ce ne andiamo dal reparto senza prendere nulla perchè ci sentiamo assolutamente fuori luogo, almeno per ora. Un po’ di tristezza però ci pervade.

Terza tappa: reparto pescheria. C’è un bel cartello in mostra: “chiuso il venerdì”.

Usciamo dal supermercato dopo oltre un’ora avendo acquistato solo due limoni. Io confido nella mia proverbiale organizzazione per riuscire a mettere in piedi stasera una cena degna di questo nome.

Sono le 19,30 e per il momento di sicuro e pronto c’è solo l’aperitivo.

Comunque grazie, grazie a tutti Voi che avete reso possibile questo momento. Virtualmente siete tutti stasera con noi.

Auguri a te mio piccolo blogghino  😉

Affy20140113_125716-1

 

Annunci

79 thoughts on “E se festeggiassimo insieme il primo semestre del blog?

    • Già sei mesi, centottanta giorni da quel primo inizio … splash a capofitto in rete! 🙂
      Però che bei ricordi! 🙄 🙄 🙄
      Ed ora siamo tutti nelle nostre reciproche casette a raccontarci di noi, a volte con il piacere di parlare altre soltanto di ascoltare. Sempre con la gioia di esserci! 😉
      Convenite ragazzi? Fate cenno di sì. Bene, così, spontaneamente. 😉
      un quadruplo abbraccio 😉 😉 😉 😉

      Mi piace

  1. Grazie infinite per l’invito cara Affy! Sono sicura del buon risultato conoscendoti, sei forte anche in questo! Io sarei andata in panico totale… mi agito molto di più per preparare una cena tra amici di altre situazioni in cui magari dovrei fare molta attenzione a quello che dico, a come mi muovo ecc.. Del resto ognuno ha i suoi punti deboli e io non sono molto forte nell’arte cul-in-aria! Ahaha… Grazie anche per questo simpatico racconto del tuo giro al supermercato: mi hai davvero fatto sorridere “fotograf(fi)ando” dei classici tipi che si incontrano spesso al supermercato. Auguri auguri per il tuo bellissimo blog cara amica. Un abbraccio. 🙂

    Mi piace

    • Vedi Laura quando hai amici intorno a te, amici veri intendo, non c’è mai la paura di sbagliare perchè un amico sa capire, sempre, anche il tuo momento di difficoltà. 🙂
      In cucina c’è adesso chi prepara gli affettati da disporre su un grande piatto. A parte ciotoline con olive, sottaceti e pomodorini secchi sott’olio. Come primo la spaghettata che vedi sulla forchetta (tolto lo spicchio d’aglio s’intende) preparata con pesce appena lessato e unito a pomodorini, aglio, capperi e prezzemolo. Per secondo … ci vorrà tanta fantasia ma in mezzo all’allegria qualcosa ci s’inventa.
      E con l’aperitivo una prima stordita agli Amici gliela dai …. o no? 😉 tutto merito di Fotograffio! 😉
      Grazie Laura per le tue parole sempre a me care, un abbraccio dolce 😉

      Mi piace

    • Ma sai che è proprio vero che ogni occasione è buona per stare insieme? 🙂 Cosa c’è di meglio? Se hai un buon gruppo, ti trovi bene in loro compagnia … perchè no? 😉
      Il primo anno è particolare anzi che ho abolito i complimese …’nnaggia la festa trimestrale … m’è sfuggita! Il piccolo andava ancora a latte … eheheheh
      Ora s’è iniziato lo svezzamento ed è più sfizioso il ragazzino! eheheheheh
      Promesso … adesso la prossima festa è il 10 luglio quando il piccolo gattona. 😉
      Bacione e buon fine settimana Ventis 😉

      Mi piace

  2. Sarò banale ma questi 6 mesi son praticamente volati!
    Spero che la tua cena sia andata bene ,anche se quando si è in compagnia di veri amici
    tutto è buono anche un’acciughina da sola!
    Chi ha amici veri e sinceri è una persona ricca!
    Un forte abbraccio Affy cara ,sperando di non passarti l’influenza! 😆
    Un bacio♥

    Mi piace

    • Urca sei stata colpita dal frutto di stagione! 😦 Riguardati per benino, calma e tranquilla, come è venuta l’influenza se ne andrà… 🙂
      Da me è andato tutto bene, rigorosamente all’insegna del buonumore! E poi con amici speciali come i miei, come tutti voi … poteva andare diversamente? Giammai! 😉
      Un’acciughina ha risolto i miei migliori sughi, le mie migliori bruschette, è sempre un grande aiuto in cucina. 😉
      Sei mesi sono stati un volo d’aquilone 🙂
      Ti abbraccio stretta e se contagio l’influenza vorrà dire che con la copertina sulle gambe e un buon tè accanto ci faremo compagnia, vicine vicine 😆

      Mi piace

    • Gli ultimi saranno i primi … e la festa si può “bissare” pur di averti al desco 😉
      Il limone astringe le idee e qui c’è bisogno di meningi opulente per organizzare 😆
      Grazie Vetrocolato, ti abbraccio, buona domenica 😉

      Mi piace

  3. Cara Affy, mi dispiace tanto che la tua uscita per fare compere sia andata così male…ma dove abiti tu non ci sono centri commerciali in cui c’è la possibilità di prendere quei terminalini per fare la spesa in tempi più brevi? Sai quelli tipo “Passarapido” che è molto diffuso nei centri commerciali Carrefour o “Prestospesa” per l’Esselunga? Sono molto comodi, ed oltretutto con questi terminali tu vai alla cassa (Naturalmente ti devi rivolgere alle casse adibite a questi terminali) sapendo già quanto spenderai, ma la cosa più importante e che con questi aggeggi fai veramente la spesa più in fretta, perché devi soltanto passare il terminale sul codice a barre per vedere il prezzo.
    Comunque sia Fotograffio ed i tuoi amici sono stati veramente carini a volerti festeggiare, e tu Affy, con le tue descrizioni così originali, sapresti far parlare qualsiasi oggetto, dal più piccolo al più grande! Un abbraccio forte. Roberta.

    Mi piace

    • Sì anche qui ci sono le casse per la spesa rapida. Il problema è il mio amico che si distoglie per un nonnulla, si incanta davanti agli scaffali di alcuni reparti manco dovesse intavolarci un dialogo, inoltre si ferma davanti a prodotti che neppure gli interessa acquistare così “per il puro gusto di…” e come dice il detto: “il tempo passa e l’uom non se ne avvede”. Ammetto però che girare con lui è sempre uno spasso.
      La festa l’hanno decisa loro, il blog è stato a malapena il tramite, comunque ci siamo divertiti ed è andato tutto bene. Il post l’abbiamo pubblicato a tempo record, chi se l’immaginava in fondo?
      un abbraccione Roberta 😉

      Mi piace

  4. Certo che andare con voi al Supermercato non è cosa da poco!! Ci s’imbatte in diversi periodi esistenziali, così giusto per averne un assaggio, un’idea eh? Cmq non voglio perdermi questo momento. Certo, io mi sento lì con Voi a festeggiare questi primi 6 mesi INSIEME! CONGRATULATIONS finora è stato BELLISSIMO, può solo esserlo di più!!! Mega-abbraccio a te Dolce e Cara Affy ed all’insostituibile Fotograffio!

    Mi piace

  5. Hai descritto alla perfezione la tua ora al supermercato con tutti i simpatici vecchietti che hai incontrato. Una scena descritta così bene che mi sembrava di essere lì con te a spingere il tuo carrello con le ruote incrociate. Buon anniversario, ancora pochi giorni e per me sarà passato un anno.
    Ma che scoperta meravigliosa è stata diventare una blogger. Ciao Bea

    Mi piace

  6. Auguri Affy e….simpaticissima questa gitarella al supermercato, soprattutto dopo, quando la vuoi raccontare a chi ti legge da tempo; forse a me avrebbe infastidito solo la signora che fa l’autopsia alla frutta e verdura, non amo molto i tastamenti se poi non ti compri quello che tasti :))
    Gli spaghettini però….mmmm…peccato non esserci stata! 😉

    Mi piace

    • Grazie Laura con piacere ti avrei offerto gli spaghettini … 😉
      E’ uno spasso girare con il mio collega, di sicuro non ci si annoia, ha la battuta e il sorriso sempre in tasca! Ci divertiamo un mondo insieme, sono stata fortunata, lo ammetto. 🙂
      Condivido il fastidio dei tastamenti, nonostante i divieti e i cartelli c’è sempre chi agisce indisturbato! 😦
      un abbraccio grande

      Mi piace

    • Ullallà abbiamo quasi lo stesso tempo! 😆
      E abbiamo pure lo stesso tema di wordpress! 😆
      Grazie mille degli auguri, questi blogghini stanno crescendo ormai e ci danno soddisfazione 😉
      Scriverò scriverò va bene, se ti fa così piacere … scriverò 😉
      un abbraccio carissima, buon fine settimana

      Mi piace

Il tuo commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...