Mai come oggi

Mai come oggi ho aspettato che arrivasse la notte.

Perchè era notte quando io e te passeggiando abbracciati stretti arrivavamo in quella spiaggia dove i pescatori arrotolavano le loro reti, le nasse pronte per essere gettate a mare. E poi ami e fili da pesca, pezzi di sughero, lunghe corde bianche attorcigliate.

Sulla sabbia frammenti di conchiglie e decine di granchi morti senza più le chele.

Ci sedevamo su una vecchia barca celeste e bianca, umida di brina, con legno e fasciame pronto a sostenere il nostro peso. La luna galeotta, ora piena ed ora a falce, sentiva risa e parlottii sommessi. Silenziosa regalava una luce che sembrava una carezza, c’infarinava e poi ambigua ci strizzava l’occhio, spandeva raggi blandi su di noi e sulle onde che lambivano la riva.

C’è una canzone di De Gregori che parla di un ragazzo che ha paura di tirare un calcio di rigore.

Certe notti avevo quella paura. Quella paura di non farcela.

Tu lo capivi. Tu lo sapevi.

E allora ti alzavi dalla barca e mi chiedevi di ballare. Sulla sabbia. Noi due. Di notte in riva al mare.

Ricordo il nostro tango solitario, confuso e azzardato, ballato sulle note immaginarie del bandonèon di  Piazzolla. I miei lunghi capelli frustavano l’aria e i pescatori si fermavano per applaudire.

Poi sempre abbracciati stretti stretti tornavamo a casa.

“Ricordati  di essere felice Affy” mi dicevi sempre.

“Sì, me ne ricorderò”

Oggi ho aspettato la notte per restare sola con te. Come se fossimo ancora noi seduti su quella barca celeste e bianca a parlare sotto la luna galeotta.

Vivere accanto a te  è il meglio che una figlia, qualsiasi figlia, possa desiderare per la propria vita.

Anche se non ci sei più “auguri” Papà.20140319_232456

Annunci

63 thoughts on “Mai come oggi

  1. Affy cara, mi sono venuti i brividi a leggere ciò che hai scritto… Ti abbraccio, un abbraccio caldo e sincero. E ricordati ciò che ti diceva il tuo papà, devi essere felice. Dolce notte carissima, :-*

    Mi piace

  2. Dolcissimo questo tuo racconto e bellissimo il ricordo che hai condiviso con noi! Mi sembrava di vedervi sulla spiaggia a ballare e camminare abbracciati… sei stata molto fortunata ad avere un papà così meraviglioso, che sapeva trasmetterti tanto calore, fiducia e gioia, sicuramente ti ha aiutato tanto a fare di te la persona stupenda che sei. Ci credo che tu lo senta sempre vicino, sono sicura che è così e che continua a sostenerti e a sorridere ogni volta che ti ricordi “di essere felice”. Un grande abbraccio cara.

    Mi piace

  3. “Una nave dentro una bottiglia non potrà affondare mai, né ricoprirsi di polvere.
    E’ bella da guardare mentre naviga nel vetro.
    Nessuno è tanto piccolo da poterci salire dentro, nessuno sa dove è diretta.
    Il vento non può gonfiare le sue vele, non ha vele,
    solo lo scafo come un vestito e, sotto, meduse.
    La sua bocca è asciutta nonostante sia circondata dal’acqua,
    lei beve dal profondo degli occhi che non chiude mai.
    Morirà senza far rumore, non s’infrangerà sugli scogli
    lei rimarrà ferma e orgogliosa e,
    se non hai baciato lei mentre andavi via, amore mio,
    se puoi bacia me,quando ritorni.”

    se la nave non ritorna pensa alla meraviglia del viaggio … un abbraccio

    Mi piace

  4. Una lettera che trabocca di amore verso il papà che non c’è più. Un ricordo bello, tangibile e indelebile che rimane ancorato nella mente. Niente nostalgia, niente malinconie, solo un ricordo caro e custodito dentro di te.

    Mi piace

  5. Sai cara Affy..io ieri notte mi sono sognata il mio babbo..anzi direi che più di un sogno mi è sembrato che mi sia venuto a trovare. L’ho visto elegante ed ironico come era lui.. e poi mi sono sentita stringere in un caldissimo abbraccio..ero in dormiveglia..ed è stato bellissimo..
    Un dolce abbraccio a tutti i babbi che si meritano l’amore che ci hanno saputo dare.
    Un abbraccio anche a te

    Mi piace

  6. Oh, Affy, è la prima volta che entro nel tuo blog e…
    Un 21 marzo nasceva il mio papà. La vita ha coincidenze imprevedibili.
    Ho apprezzato moltissimo la tua lettera. Emozione viva.
    Io, pubblicamente, non riesco a dire a mio padre ciò che, ogni anno, il 21 marzo, gli scrivo in privato.
    Sono commossa davvero molto ora.
    Grazie, Affy!
    Ti abbraccio forte forte forte.
    gb
    La vita con il mio papà è stata una grande avventura d’amore.
    E lui è con me ancora.
    Oggi lo sento accanto a me mentre mi dà un pacchetto.
    Lui mi faceva un regalo il giorno del suo compleanno.
    Io lo abbracciavo e rompevo, curiosa e felice, la carta per scoprire ciò che vi era nascosto.
    “Auguri, papà mio!”
    Lo scrivo qui da te, Affy.
    Grazie.
    So che mi comprenderai.

    Mi piace

      • Piacere di conoscerti gelsobianco, benvenuta 🙂
        Tra le mie righe e su alcuni post interamente dedicati a mio padre si capisce ciò che ha rappresentato per me. Ho avuto ed ho per lui un amore immenso.
        Anch’io, privatamente, ho scritto molte cose sul nostro rapporto, i nostri viaggi, la nostra intesa. Ricordi che spesso mi tengono compagnia.
        Un sorriso tutto per te ed un abbraccio :)))
        Affy

        Mi piace

  7. Mi basterebbe un ricordo come il tuo, uno solo …io ricordo di una volta che da in cima ad un colle vedemmo arrivare il temporale, assieme, lui da adulto mi spiegò che a momenti sarebbe piovuto forte e io da bimba incantava ascoltai come se fosse stata un favola…accadde….piovve. E’ stato il mio mago della mia favola, una fiaba senza balli e carezze…senza dolcezza e tenerezza, ma con la magia che forse ho sempre cercato e cerco in tutto. Aspettative si…ma mi bastava anche sognare, anche inventare le magie. Darei vita per un ricordo come il tuo, darei vita per ricordare la mia mano piccola nella sua di padre.Adesso ho una mano anziana da stringere più stretta che posso, da non abbandonare, incollata alla mia da una colla di rimpianti e malinconia. Sarebbe forse bastato un ballo con mio padre ad insegnarmi a non cercare i suoi passi di danza in ogni uomo delle mia vita. Tardi ho capito che certi passi hanno uniche calzate…un po’ come nella favola di Cenerentola…solo un’anima calza una scarpa….pensieri ingoiati….pensieri che ogni tanto esplodono.Ti abbraccio, Affy…grazie, per un attimo ho sognato di danzar vicino ad un gozzo azzurro, per un attimo ho fatto di una tua realtà un sogno. Baci.

    Mi piace

  8. L’eredita’piu’importante che abbiamo
    sono i nostri ricordi , un passato che vive in noi portando avanti la ricchezza di vite che anno dato tanto…tocca a noi testimonare il loro passagio come altri faranno con noi.Fai bene a seminare l’amore del tuo papa’ 🙂 buona domenica carissima Affy..un grande abbraccio.Caty

    Mi piace

  9. Affy in un primo momento pensavo fosse un amore di gioventù ed invece era l’amore dolcissimo per il tuo papy che porterai sempre nel tuo cuore. Meraviglioso! mi hai fatto vivere quei momenti e mi hai fatto commuovere. Ah! sapessi anch’io buttar giù due righe come sai fare tu! Ho un tumulto di sentimenti nel mio cuore ma non so scriverle. Sei bravissima, un grosso smack Bea

    Mi piace

  10. Dirti mi hai fatto piangere, è solo un’accodarsi a quanto giustamente scritto da altri…. Ma è così!
    Proverò a dire ciò che provo….

    Ecco che balla,
    In trasparenza, prende la guancia
    La bacia e la lascia,
    Vuole le labbra, le avvolge e le bagna,
    Da quel ricordo, di amaro e un pò dolce,
    Sembra sia il mare..e ci ride un po su…
    Poi piano scende, accarezza la pelle,
    Scorre d’un fiato, ride con te…
    Ecco un ricordo, limpido e vero,
    Fatto di lacrima, un bacio sincero.
    Ecco che cambia, già è l’emozione..
    La danza riprende,
    Ed ora ho la scusa, di ballarla con te.

    Pi.eR. 😘 tu sei emozione!

    Mi piace

Il tuo commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...