C’ero una volta …

… e c’ero anche quest’estate sull’isola delle mie vacanze dove l’aria che respiro profuma di zagara e limoni. Una favola che ripeto e attendo ogni anno per rinsaldare il passato al mio presente, mille sfumature dentro un intreccio di case e vicoli che si aggrappano alla pietra tra il bianco delle spiagge e il nero delle rocce. Spiagge che i curiosi ammirano e rocce che i turisti scalano.

Un’isola che è arsura in un paradiso d’acqua ma è lì che l’estate regala un senso alla mia stagione vacanziera. L’isola riempie spazi vuoti anche se per qualche giorno solamente. E’ un paesaggio fatto di piccole cose, un lungomare che al calar della sera s’illumina dietro la ripetitività di gesti familiari. Il sole al tramonto ritira la sua luce e tutto sembra finire nel mistero delle ombre. Le posso sentire le voci dei bagnanti che si affrettano a rientrare nelle vicine case per riprendere vita, li posso vedere chiudere con premura sedie e ombrelloni, piegare teli di spugna e prendere in braccio i bambini stanchi mentre i camerieri si affacciano all’ingresso di pizzerie e ristoranti, alcuni spostando sedie ed altri apparecchiando tavoli per un aperitivo o per l’imminente cena.

Le barche in legno dei pescatori conferiscono una nota di colore alla spiaggia, i cani abbaiano agli intrusi sdraiati mollemente sui lettini  e ai venditori ambulanti di collanine e palloni.

Un luogo tanto amato da mio padre è per me, nel tempo, un utile esercizio del pensiero. Pensare mi aiuta a vedere. Ho un buon rapporto con la vita, ho sciolto nodi e riannodato fili, ho corso dopo aver a lungo camminato. Resto fedele alle mie radici ma allo stesso tempo vivo come cittadina del mondo.

Tornerò presto …” avevo scritto nell’ultimo post.

“… presto”. Nell’ingranaggio che regola il motore della vita qualcosa però si è inceppato ed è stato difficile recuperare, dover rispondere a nuovi imprevisti bisogni. C’è stata un’altra prova da affrontare, una croce da raddrizzare, per fortuna ho lo spirito di sempre, incurante che il tempo non guarisce le ferite. Ferite che fanno il diavolo a quattro nel cuore, allontanano il riscatto, sperano nel recupero.

In quel recupero, ad ogni sorgere del sole, io non ho però mai smesso di sperare.

Vi abbraccio tutti con grande gioia!   

Affy

Annunci

84 thoughts on “C’ero una volta …

  1. Hai scritto della luce, del mare di un attaccamento a ricordi ed emozioni che accomunano tutti gli isolani … Le prove sono il cammino della vita… E nell’essere isolani sta la nostra forea e la speranza

    Liked by 1 persona

  2. Hai scritto una cosa davvero molto intima e che mi ha toccato il cuore. Credo sia la Sicilia la tua Isola. Un’isola che non conosco. Ma le dimensioni intime e familiari che riporti ed il tuo essere, il tuo sentire, sono molto forti e mi aumentano la certezza che tu sia una bellissima persona. Le prove della vita sono come sassi nel nostro cammino, a volte dobbiamo passargli sopra e seguire la linea della strada che percorrono per continuare a vivere ❤

    Liked by 1 persona

    • Sì, la Sicilia è la mia isola 🙂
      Ti ringrazio per le belle parole Lila, sei una persona con grandi valori che trapelano dai versi delle tue poesie e dalle emozioni che con esse regali.
      I sassi la vita non me li ha certo risparmiati, ti confido un segreto … considerato che io e te apprezziamo Lorenzo ho fatto come recita la sua canzone, li ho messi nelle tasche per restare il più possibile ancorata alla terra 😀
      Un bacione

      Liked by 1 persona

    • Il lunedì ho sempre avvertito la mancanza di qualcosa, quel sorriso in più! 😉
      Adesso recupero però e sono sicura che quel sorriso diventerà una risata … ci hai abituati troppo bene caro Cix!
      Un forte abbraccio 🙂

      Liked by 1 persona

  3. Menre leggevo beata il tuo racconto, mi sono accorta che ne rileggevo ripetute volte dei tratti…. perché speravo che fosse frutto di una disattenzione e quindi una nn accurata lettura apprendere di un momento difficile, duro…..
    Affy!!!! Nn ci sentiamo spesso, ma questo nn cambia l’affetto che nutro nei tuoi riguardi.. ..
    Mi spiace molto saperti un pochino triste, perché spesso la vita sembra accanirsi… sn certa però della tua ripresa più grintosa che mai; una Dolce Tigre sei!!!
    Ti abbraccio forte forte forte ❤

    Liked by 2 people

    • Eh già, ci sei passata tu, ci sono passata io, la vita non risparmia nessuno.
      Anche se non ci sentiamo spesso io so che ci sei e questo mi basta e mi rallegra il fatto di sentirti vicina, una vera amica.
      Ricambio il tuo forte abbraccio Marilena, grazie davvero! ❤

      Mi piace

    • Bello ritrovarti! 😀
      Mela cara … altro che sbacata. Hai dentro di te una tale meraviglia che considero un privilegio l’averti incontrata, pur se in maniera virtuale, casuale ma non da meno del reale!
      Grazie, un bacione, smackkk ♥

      Liked by 1 persona

  4. Bentornata Affy. Le tue parole, in realtà pennellate per dipingere la tua isola, sono sempre emozionanti.
    Esiste una vita senza prove da affrontare? Vorremmo che la risposta fosse positiva, in realtà… Ma la grinta non ti manca, proprio no.
    Un abbraccio grande! ❤️
    Primula

    Liked by 1 persona

    • Urca, mi fai emozionare 🙂
      Vivere è una bella prova da superare, un’altalena continua che esprime il suo valore ogni giorno, qualcuno lo definisce addirittura “un atto di coraggio”.
      Grazie Primula cara per sostenermi, il tuo commento mi è caro al cuore ♥
      Un immenso abbraccio 🙂

      Liked by 1 persona

  5. Mi mancavano queste tue parole che mi fanno respirare quell’aria tipica della nostra meravigliosa isola. La perfezione con cui descrivi questi spaccati di vita quotidiana sono unici. In un primo momento non avevo letto il post fino in fondo e adesso mi sento tremendamente triste sapere che hai dovuto affrontare nuovi problemi. Ma insomma questo meccanico che regola l’ingranaggio del motore della tua vita ti ha sistemato una volta per tutte?? Noi ti vogliamo qui tra noi e ti vogliamo tutti un gran bene. Un abbraccione di quelli che solo tu sai dare, con affetto Bea 🙂

    Liked by 1 persona

    • Nessuna tristezza dolce Bea, ogni tanto qualcosa non si allinea nel modo giusto e l’ingranaggio stenta a partire. 😦 Spero che l’officina alla quale mi sono rivolta abbia fatto un buon lavoro, se non definitivo almeno duraturo! 🙂
      La nostra meravigliosa isola, quel sud che amo tanto è stato in questo periodo il mio angolo di paradiso!
      Non voglio perdermi i tuoi articoli – fotografie in primis – per cui corro a trovarti, voglio fare scorta di belle cose!
      Un abbraccione di quelli grandi ❤

      Liked by 1 persona

  6. Dolce Affy, eccoti, che meraviglia la tua terra, hai descritto il tuo paesaggio cosi’ bene che mi sembra di essere li’ con te, mi dispiace dei problemi che devi affrontare, purtroppo la vita e’ anche questa e tu sei sempre cosi’ forte, ti abbraccio tanto con affetto insieme al pelosetto che ti saltella intorno, ❤

    Liked by 1 persona

    • Non sono esente da problemi, mannaggia, ma non mi lamento 🙂
      Tu e il pelosetto siete stati nei miei pensieri, ho letto della disavventura occorsa al tuo papà e ti sono vicina cara Laura.
      Vengo a trovarti presto, mi piace leggere i tuoi corposi articoli ricchi di notizie e sapori.
      Un bacione dolce amica e una tenera carezza a Willy ♥

      Mi piace

  7. In un giorno di pieno ottobre, in mezzo a cemento e acciaio, arriva la tua zaffata di zagara e limoni, salsedine e rumore di risacca di pensieri, che si ritrae dalla battigia lasciando sulla sabbia emozioni. Il mare mi è molto caro, anche la sua vista soltanto, venendo da una città sul cui mare si staglia un incombente vulcano dormiente ma non spento. Oggi abito in una città che è Caput Mundi, ma ho perso la vista di quel mare. Comprendo e accolgo le tue parole come una refola di scirocco, mentre sono lì sul balcone a guardare il blu, pensando di essere quella vela che ne solca le onde, che da qui non vedo, ma sono sicuro increspano la superficie. Sorrido a questo tuo ritorno, che “presto” o “tardi” non ha davvero importanza. Cara Affy, “Vento in poppa!”

    Liked by 1 persona

    • Il mare con quel suo lento movimento e quel suo inconfondibile odore riesce a regalare emozioni dentro un commento.
      Complimenti per questa tua vena poetica che rende speciali le parole.
      Grazie davvero e che vento in poppa sia!
      Un abbraccio 🙂

      Liked by 1 persona

  8. Ciao Affy, bello ritrovarti. Ne son davvero felice.
    I miei parenti siciliani, le mie origini, mi dicon sempre che siamo un popolo di sensibili forti, di rinati diesel – come direbbe un mio amico. Carburiamo tardi, ci mettiamo un pò, ma dopo siamo inarrestabili.
    Un abbraccio sincero.

    Liked by 1 persona

    • Bella la definizione “rinati diesel”, la carburazione non è brillante ma una volta partiti si è inarrestabili, lenti ma inesorabili!
      Sono passata silenziosamente da te, ho spiluccato qua e là spezzoni di vita e ti ho sentito sereno, in armonia con la vita e con nuove gioie. Mi fa davvero piacere, sai?
      Un abbraccione 😉

      Liked by 1 persona

  9. Hai un’anima coltivata e bellissima. Il valore che uno da alle cose spesso non ci permette di continuare, rappresentano la nostra ancora: possono darci stabilità oppure diventano un enorme peso.
    Un abbraccio molto forte.

    Liked by 1 persona

  10. Ciao Affy, come va? Come vedi il treno ancora va, il binario e’ ancora lungo. Delle volte ci fermiamo a delle stazioni 🙂 La metafora e’ per dirti, cara amica, che tutti ogni tanto ci fermiamo. IO, per i blog, ero parecchio fermo; mai pensato pero’ di non ripartire, anzi. Siamo alle solite, non si ha tempo e alla sera si e’ stanchi. Ho si’ fatto qualcosa, ma nel blog “musicale” che mi impegna di meno. Vienici, ciao 🙂

    Marghian

    Liked by 1 persona

    • Quanta ragione hai, caro Marghian! Il tempo è sempre un gran tiranno e si fa fatica a correre di qua e di là.
      L’importante però è esserci, ripartire insomma 🙂
      Passo da te, un abbraccione 🙂

      Mi piace

  11. Cara Affy bentornata! Finalmente leggo un tuo post come al solito ricco di emozioni e di storia vissuta. E’ fantastico il modo in cui ricordi la tua terra, ma come dici tu sei figlia del mondo, e molto spesso si è spinti a staccarci dalle proprie origini per problematiche di sopravvivenza, oppure per scelta. In un modo o nell’altro, il fatto di allontanarci dalla terra natia è rappresenta una difficoltà, perché più si è adulti più si è attaccati alle nostre origini, e tu cara Affy con il tuo talento e la tua sensibilità, hai fatto rivivere la tua storia in modo toccante! Un abbraccio forte forte. Roberta.

    Liked by 1 persona

    • In realtà sono anch’io in grande ritardo, leggo avidamente gli articoli di tutti beandomi dei racconti e degli scritti, dei romanzi e delle poesie ma poi, accidenti al nemico tempo, non riesco a commentare nè a lasciare una minima traccia. Spero di chiudere presto questo momento lavorativo e di tornare con i ritmi giusti “in rete”.
      Grazie per il commento, un caro abbraccio 🙂

      Liked by 1 persona

  12. Ciao Affy! Ti scrivo spinta da un’onda delicata che mi ha portato, riportato a te. Sento il tono della tua voce sobria e dolcissima che mi infonde speranza e ti ringrazio tanto di essere passata anche nei miei pressi. Come posso omaggiare un cuore limpido che si presenta senza timore e lascia che il sole scaldi la sua/nostra pelle? Grazie grazie davvero per essere come sei…

    Liked by 1 persona

    • Sai com’è … quando c’è d’attaccar bottone non mi tiro indietro ed è sempre piacevole avere l’opportunità di interagire con persone simpatiche come Te.
      Grazie, davvero di cuore.
      un abbraccio ❤

      Mi piace

Il tuo commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...